Appartamento a Milano
Incarico diretto. Studio di fattibilità, progetto preliminare, definitivo ed esecutivo, direzione artistica.

Localizzazione: via Aristide De Togni, Milano
Anno: 2016-2018
Progettisti: Matteo Lavarello, Antonio Lavarello
Collaboratori: Niccolò Poggesi, Benedetta Vaccari
Impianti elettrici: Antonio Bassi
Impianti meccanici: Marco Rivara
Illuminotecnica: Mirella Vivioli
Direzione lavori: Maria Elena Papini
Impresa: La-Cà S.r.
Fotografie: Andrea Bosio

L'intervento più rilevante che ha portato alla nuova configurazione dell'appartamento (250 mq circa) è rappresentato dall'allineamento in sequenza degli ambienti che costituiscono la zona giorno, ciascuno ampiamente comunicante con gli altri: un grande soggiorno, una sala da pranzo dalla pianta ottagonale e una grande cucina abitabile, tutti affacciati sulla via De Togni e sulla suggestiva facciata dell'antistante Palazzo Fraizzoli.
È stata riorganizzata la zona notte, con la realizzazione di un piccolo “quartiere” per i padroni di casa, comprendente camera da letto, salottino e bagno en suite, e il frazionamento di una grande camera in due più piccole per ciascuno dei figli. Tutti i bagni sono stati rinnovati, così come l'impianto di condizionamento.
È stata inoltre rivista la zona servizi, con una camera di servizio dotata di bagno indipendente, un locale impianti, una lavanderia.

Per quanto riguarda materiali e finiture, i verdi e gli azzurri di tre grandi dipinti di Raimondo Sirotti, già di proprietà dei committenti, si riverberano con intensità diverse sulle   pareti, sulle cornici delle porte e su alcuni arredi fissi di soggiorno, cucina e sala da pranzo; il verde compare nelle venature del marmo calacatta del grande tavolo da pranzo e nella pasta del marinace della cucina. L'ingresso è invece caratterizzato dal colore bordeaux, che riprende la tinta di un'altra tela, e dall'utilizzo di alcune porte antiche già presenti nell'appartamento prima della ristrutturazione, che sono state integrate dal punto di vista cromatico, nel disegno complessivo.
I pavimenti sono costituiti da grandi campi di legno scuro a listoni incorniciati da fasce di gres porcellanato.
Grande attenzione è stata data all'illuminazione delle opere d'arte di proprietà dei committenti, come i quadri già menzionati, altri quadri antichi e moderni, incisioni e alcune sculture contemporanee.